No Roaming cost service

 

 

I grandi delle telecomunicazioni vivono in un solo mondo

Roaming charges have changed sensibly overtime thanks to the work of the EC.

 

A partire dal 15 giugno 2017 i Magnati della telefonia se la giocheranno su un nuovo campo, quello europeo. Fare una telefonata o mandare un messaggino dalla Germania o dalla Francia ci costerà come farlo da Milano o Bologna.

Si tratta di un cambiamento importante per i pendolari “a lungo raggio”, frontalieri, studenti, commerciali, ma anche chi semplicemente, invece che vivere a Genova ed avere il fidanzato a Roma, ce l’ha a Marsiglia.

Ognuno di questi casi, storie di vita, di amori e di viaggi, è stato minuziosamente analizzato e ridotto ad un algoritmo. Compare tra grafici delle scrivanie di Tim, Vodafone e Wind che, tra un aperitivo e una stretta di mano, hanno dato una scossa ai loro mercati e si sono “riempiti il piatto” con i nostri Erasmus, con le nostre vacanze, con le nostre ricerche di lavoro ovunque e con i nostri amori senza confini.

In effetti, se da un lato abbiamo il risparmio da parte del consumatore, dall’altro abbiamo la concorrenza stretta tra pochi, pochissimi operatori. Le compagnie telefoniche possono infatti stabilire una soglia-limite di traffico dati e possono delimitarla in modo più o meno chiaro.

Considerate, però, che viene garantito il servizio gratis solo sul traffico del proprio piano tariffario base e non su eventuali supplementi, attenzione, quindi, ad eventuali opzioni per l’estero, potreste avere delle brutte sorprese e pagare cari quei 2 GB in più per visualizzare le notifiche di Facebook , leggere Mail e svolgere attività che, per quello che poi pagate, non avreste svolto.

Difendiamoci sempre da chi sfrutta la nostra ignoranza per riempire le proprie tasche, non stiamo parlando di enti sociali pro-europeisti, quanto di internet, reti dati e telefonini cellulari.

Trovo comunque, nonostante il netto taglio economico di questa notizia, che si sia fatto un passo avanti nella costruzione di una comunità europea, perché se, sì, è vero che conta il buon cuore, qualità non proprio attribuibile alle immense società multinazionali quali sono le telecomunicazioni, conta forse ancora di più un risultato e, in questo caso, l’incontro virtuoso tra la nostra esigenza e la loro.

Via libera ai pettegolezzi gratuiti di paese, fate i conti, però, con la grandezza di questo paese.

 

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s